Non disponibile

12) Gilbert K. Chesterton: L'occhio di Apollo

Details:

160 pagine
Senza illustrazioni
cm 22,5 x 12

Tiratura 3000 copie
Carta velina di Fabriano
Legatura in brossura fresata

Dettagli

Il nostro volume include quello che io sento come il miglior racconto di Chesterton, che ordisce con una lunga strada bianca, ussari bianchi e cavalli bianchi, una bella partita a scacchi. Mi riferisco a The Three Horsemen of Apocalypse. In The Queer Feet si inventa un nuovo modo di travestirsi; in Th Honour of Israel Gow il tetro castello scozzese è parte essenziale di un mistero apparentemente insolubile; in The Eye of Apollo il culto di un antico dio serve all'esecuzione di un crimine; il titolo di The Duel of Dr Hirsch – non voglio essere troppo esplicito – è già una petizione di principio. La letteratura è una delle forme della felicità; forse nessuno scrittore mi ha dato tante ore felici come Chesterton. Non condivido la sua teologia, come non condivido quella che ispirò la Divina Commedia, ma so che entrambe furono imprescindibili per la concezione dell'opera (dall’introduzione di Jorge Luis Borges).

Ulteriori informazioni

Autori Gilbert Keith Chesterton
Anno 1979
Lingua italiano