Non disponibile

17) P'u Sung-ling: L'ospite tigre

Details:

112 pagine
Senza illustrazioni
cm 22,5 x 12

Tiratura 3000
Carta velina di Fabriano
Legatura in brossura fresata

Dettagli

Le storie scelte per questo libro appartengono in maggioranza al Liao-Chai di P'u Sung-ling. Risalgono al XVII secolo. Di P'u Sung-ling si sa pochissimo, salvo che fu respinto all'esame del dottorato di lettere nel 1651. A questo fortunato fallimento dobbiamo il suo consacrarsi alla letteratura, e di conseguenza la redazione del libro che lo avrebbe reso famoso. In Cina il Liao-Chai occupa il posto che in Occidente spetta alle Mille e Una Notte. Ai racconti di P'u Sung-ling ne abbiamo aggiunti altri due non meno sorprendenti che fanno parte del quasi infinito romanzo Il sogno della camera rossa. Non v'è nulla che caratterizzi un paese più delle sue fantasie. Nelle sue scarse pagine, questo libro lascia intravedere una delle culture più antiche del mondo, e nel contempo uno dei più insoliti approcci alla narrativa fantastica( dall’introduzione di Jorge Luis Borges). Il sogno della camera rossa, famoso anche come La storia della pietra, è un romanzo cinese, da paragonare in rilevanza ai più grandi lavori della letteratura occidentale del XIX secolo. Fu scritto durante il regno dell'imperatore Qianlong da Cao Xueqin (o Tsao Hsueh-chin), ma fu pubblicato solo nel 1792, a trent'anni dalla morte dello scrittore.

Ulteriori informazioni

Autori P'u Sung-ling
Anno 1979
Lingua italiano