Non disponibile

36) Due storie diaboliche, di J. A. Barbey d'Aurevilly

Details:

168 pagine
senza illustrazioni
cm 23 x 12

tiratura 3000 copie
carta avoriata di Fabriano
brossura in carta Ingres azzurra con alette

Dettagli

Creature appestate, figlie dell'oltranza e della trasgressione, le protagoniste di Due storie diaboliche, di quel dandy” intelligente e esagerato che fu Barbey d'Aurevilly, portano, nella tranquilla routine della sensualità e dell'egoismo maschili, la vampa di un desiderio che può giungere sino al cannibalismo e una gelida volontà nella dissolutezza e nel male. Tratti della raccolta Le Diaboliche, i racconti La tenda cremisi e Vendetta di una donna operano, ancora una volta, nell'aura della Décadence, quella terrorizzata alchimia che per secoli ha trasformato la donna in Sfinge, strega, Erinni, Circe, ambasciatrice di Satana, e il suo desiderio in un inferno di fuoco e di ghiaccio.

Ulteriori informazioni

Autori Barbey d'Aurevilly
Anno 1977
Lingua italiano